Azienda
Prodotti
Listini
Magazzino
Notizie
Seleziona la categoria:

Monofase toroidali

Trifase toroidali

Accessori e opzioni
Home › Prodotti › Variatori di tensioneStatici

Variatori di tensione

DIGIVAR

  • Alimentazione monofase 230 Vac o trifase 400 Vac + N
  • Uscita monofase da 0 a 250 Vac o trifase 432 Vac + N
  • Frequenza 50/60 Hz
  • Isolamento galvanico da rete.
  • Risoluzione 0,98 V monofase, 1,7 V trifase
  • Autostabilizzante su qualunque valore di tensione
  • Precisione della stabilizzazione ±1% sul valore massimo
  • Temperatura ambiente -10 + 40°C
  • Distorsione della forma d’onda < 0,01 %.
  • Fattore di potenza del carico ininfluente.
  • Sovraccarichi istantanei fino a circa 5 In.
  • Rendimento dal 91 al 98 %

Regolare la tensione in modo statico

Variare una tensione alternata da zero ad un valore prefissabile in modo statico, senza introdurre distorsioni d'onda e mantenendone il valore stabilizzato, oggi è possibile con i Digivar!
Le serie VDR/2000.XXX e VDR/3000.XXX, monofase e trifase, rappresentano quanto di più innovativo si possa avere sul mercato nel campo dei variatori di tensione.
Utilizzando il medesimo principio base degli stabilizzatori "Digistab" abbiamo realizzato un variatore di tensione con risoluzione a 8 bit che partendo da zero volt può raggiungere la tensione di alimentazione od un valore superiore.
Quali sono i vantaggi di un variatore elettronico statico rispetto ad uno tradizionale toroidale o colonnare con prelievo a spazzole?
Il vantaggio più evidente è la mancanza di parti meccaniche in movimento che nel tempo possono avere dei cedimenti dovuti ad invecchiamento; secondo e non meno importante pregio è la mancanza degli organi di prelievo, cioè le spazzole che, scorrendo sulla superficie del rame portata a nudo, assicurano il contatto elettrico e il passaggio di corrente. Questo sistema di prelievo è realizzato con spazzole in grafite le quali hanno una resistenza elettrica propria tale per cui, quando due spire sono cortocircuitate non permettono la circolazione di una corrente troppo elevata. Questa resistenza, indispensabile per il buon funzionamento del variatore elettromeccanico, provoca, come effetto secondario, una caduta di tensione consistente da vuoto a carico, ed una perdita di potenza che si traduce in calore; calore che verrà dissipato sulle spazzole stesse.
Tutto ciò nei nostri variatori non esiste in quanto la variazione della tensione è ottenuta con un sistema statico a micro gradini.
Un pregio molto importante che hanno i nostri variatori è quello di essere isolati galvanicamente da rete; in svariati utilizzi, come ad esempio in sale prova, è molto importante avere il sistema di alimentazione isolato da rete per la sicurezza degli operatori; in più ci permette di avere il secondario in bassissima tensione, come ad esempio in un alimentatore per bagni galvanici, e di poterlo raddrizzare. In questo tipo di utilizzo potremmo utilizzare anche solo 6 bit in quanto ci permetterebbe di avere una risoluzione sulla continua di 0,23 V
Come funzionano i variatori digitali da noi prodotti? Sono essenzialmente costituiti da una serie di generatori di tensione con potenze decrescenti dal 50% della nominale fino ad un 256esimo della stessa, tutti collegati in serie.
Il gradino di tensione minimo è di circa 1 V(un volt) e questo è anche lo step con cui verrà variata la tensione da zero al massimo; i nostri variatori hanno una variazione che può essere considerata continua su tutta la gamma alla stessa stregua dei variatori tradizionali dove lo spostamento del cursore da una spira alla successiva determina una variazione di circa 1 V.
Quando il variatore raggiunge il valore di tensione desiderato, impostabile da tastiera o con segnali diversi (opzionali), mantiene stabilizzata la tensione sia al variare del carico che della rete di alimentazione. Questo è un altro pregio, intrinseco dei nostri variatori, estremamente utile in qualunque applicazione in cui siano impiegati.
La precisione della stabilizzazione è sempre determinata dallo step più piccolo, nel nostro caso 1 V, qualunque sia la posizione della tensione d'uscita, pertanto se siamo a 230 V avremo una percentuale di circa lo 0,4%, a 110 V,ad esempio, dello 0,9%.
L'elevata velocità di posizionamento dei variatori statici "Digivar" non va a discapito della stabilità come avverrebbe se servocomandassimo un variatore tradizionale; un sistema meccanico, infatti, non può essere esente da inerzia, questo provoca dei pendolamenti indesiderati all'atto del raggiungimento del valore impostato se la velocità è elevata.
La precisione, la silenziosità, l'affidabilità sono alcune delle doti salienti, se aggiungiamo la possibilità di comandare i variatori con sistemi digitali quali PLC, PC, od anche tramite la sola tastiera multifunzione fornita di serie, possiamo affermare che i "Digivar" sono macchine estremamente valide, versatili ed innovative; rappresentano la risposta elettronica non inquinante ad una macchina elettromeccanica vecchia di quasi un secolo,anche se per piccole potenze tuttora valida.

Scarica il formato PDF del catalogo:

- Catalogo Serie Digivar

^Top^
VARAT s.r.l.
Via della Tecnica 561/567 - 41058 Vignola (Mo) - Tel. +39.059.775677 - Fax +39.059.763696 - E-mail: info@varat.it
Copyright © 2004 Varat srl - Tutti i diritti sono riservati